FISIOTERAPIA

una riabilitazione veloce e corretta

Slider

All’interno della Fondazione Gambara Tavelli opera una squadra di terapisti qualificati in grado di consigliare ed effettuare trattamenti di fisioterapia sviluppati su piani di assistenza individuali, il tutto in un’ampia sala con vista sul parco, dalla quale gli ospiti potranno ammirare le bellezze che la natura offre dalle luminose finestre.

La Fondazione mette a disposizione questa sala anche agli utenti privati che devono effetturare un trattamento fisioterapico, secondo i seguenti orari:

OSPITI DELLA FONDAZIONE: Il servizio di fisioterapia, incluso nella retta, è a disposizione di tutti gli ospiti delle varie unità di offerta della Fondazione.

UTENTI ESTERNI: La fondazione mette a disposizione questa sala agli utenti privati che possono effettuare un trattamento fisioterapico, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 9 e dalle ore 11.30 alle ore 15.45.

Per l’elenco completo delle prestazioni con le relative tariffe cliccare cliccare sul pulsante sottostante.

Di seguito sono descritti alcuni trattamenti effettuati presso la Palestra Gambara Tavelli

Correnti dinamiche
Le correnti dinamiche sono utilizzate per stimolare la sensibilità, l’attività muscolare, il trofismo e diminuire contratture muscolari. Le correnti dinamiche sono particolarmente efficaci in caso di: dolori alla cervica, periartite scapolo-omeral, epicondilite, lombalgia, lombosciatalgia, dolori alle ginocchia e postumi traumatici articolari.

Correnti esponenziali
E’ una corrente unidirezionale caratterizzata da un aumento graduale ed esponenziale dell’intensità. Gli effetti benefici sono di tipo eccitomotorio sulla muscolatura parzialmente denervata o totalmente denervata, con un risultato che porta alla stimolazione muscoli denervati.

Correnti faradiche
La corrente faradica è una corrente a bassa frequenza che viene utilizzata per l’elettrostimolazione del muscolo normalmente innervato.

E’ efficace soprattutto nei confronti del tessuto nervoso è utilizzata per stimolare esclusivamente il muscolo normalmente innervato ed ha effetto prevalentemente vasodilatante ed iperemizzante.

Correnti Kotz
Le correnti di Kotz inventate negli anni ’70 dal Dottor russo Kotz venivano utilizzate nella preparazione atletica degli atleti che avrebbero giocato le olimpiadi.

L’effetto terapeutico è il miglioramento del tono e del trofismo muscolare, aumenta la forza e la massa del muscolo trattato, indicato per pazienti che hanno un atrofia da non uso, in fase post-intervento chirurgico, dopo un infortunio che ha immobilizzato un arto, in seguito ad una frattura e nei pazienti con scoliosi idiopatica.

Correnti Tens
La TENS terapia è un’elettroterapia che ha l’obiettivo della terapia è di ottenere un effetto antalgico cioè antidolorifico per diverse condizioni.

La variazione della frequenza evita anche l’adattamento alla stimolazione, cioè quel fenomeno per cui la contrazione e il rilassamento della muscolatura tende a ridursi quando viene applicata una corrente elettrica in modo continuo.

Elettromagnetoterapia
L’elettromagnetoterapia si distingue dalla magnetoterapia poiché non usa magneti permanenti, ma fa uso di elettromagneti ad alta frequenza.

Il suo uso è principalmente rivolto ai trattamenti antidolore, la sua azione è rivolta a ripristinare a livello cellulare un campo biomagnetico che con la malattia si è indebolito.

Ionoforesi
La ionoforesi è una tecnica elettroterapica con la quale un farmaco viene somministrato al paziente attraverso la cute grazie all’impulso fornito da una corrente continua.

Viene applicata in diversi ambiti, estetico e in fisioterapia, tra cui il trattamento di Iperidrosi, cellulite, dolori dell’artrosi e dell’artrite, nevralgie di qualsiasi tipo e in caso di ipersensibilità dei denti e per altre procedure odontoiatriche come il trattamento endocanalare, la profilassi anticarie, la cura delle gengiviti o il rafforzamento dello smalto dei denti.

Riabilitazione neurologica
La riabilitazione neurologica si occupa del recupero funzionale di persone affette da patologie del Sistema Nervoso sia centrale che periferico.

L’obiettivo principale è che le persone con disabilità dovute da lesioni del sistema nervoso possano essere sempre più indipendenti ed autonome. Questo tipo di riabilitazione è indicata per pazienti che hanno avuto o hanno mielolesioni, lesioni nel cervello, esiti di ictus, Parkinson, sclerosi multipla e postumi di poliomielite, ictus ischemici ed emorragici, di malattie demielinizzanti, atassia, malattie degenerative, disturbi del movimento, neuropatie periferiche, malattie neuromuscolari, disturbi di coordinazione motoria dell’età evolutiva, esiti di PCI, poliomielite, trauma cranico, lesione midollare e postumi di interventi di neurochirurgia.

Riabilitazione ortopedica
Per riabilitazione ortopedica si intende l’attività volta al recupero fisico e funzionale della persona, dopo che le sue normali capacità sono diminuite a causa di patologie acute o post-acute. L’obiettivo della divisione di fisioterapia della Fondazione Gambara Tavelli consiste nell’avviare un processo riabilitativo individuale che prevede l’integrazione di diverse terapie e tipologie di trattamento.

La rieducazione funzionale ortopedica è rivolta a tutte quelle persone che, a causa di un trauma, di una malattia o di un problema degenerativo, manifestano una disabilità motoria.

Massoterapia
La massoterapia è il massaggio terapeutico dei muscoli e dei tessuti connettivali. La massoterapia è utile in caso di muscolatura contratta, muscolatura dolente, contratture o indurimenti dei tendini, stress psicofisico, ritenzione idrica e cellulite. I massaggi terapeutici sono indicati contro il dolore muscolare, per il rilassamento di muscoli e tendini, per un miglioramento del drenaggio linfatico e per una distensione psichica.

Mesoterapia
La mesoterapia è una tecnica che consiste nell’eliminazione del ristagno di liquidi nei tessuti cutanei e sottocutanei (ritenzione idrica). La mesoterapia può essere utilizzata come terapia risolutiva per i seguenti disturbi: cellulite, adiposità distrettuali, insufficienza venosa e linfatica, micro traumi da sport, riabilitazione motoria, osteopatie e artropatie, affezioni dermatologiche e ringiovanimento del volto. 

Radarterapia
I trattamenti eseguiti con la radarterapia sfruttano la produzione di calore e vasodilatazione al fine di rilassare i muscoli.

Il giovamento maggiore si ha nelle contratture muscolari algiche con grossi benefici di rilassamento e trofismo e nel trattamento dell’artrosi di articolazioni poco profonde come quelle del rachide, del ginocchio e di spalla.

Ultrasuonoterapia
L’ultrasuonoterapia è una terapia indolore e non invasiva, impiegata da sola oppure in combinazione con altre terapie riabilitative.

L’ultrasuonoterapia viene utilizzata per la cura e il trattamento di varie forme di sofferenza dei tessuti connettivi, tra cui: lesioni legamentose, “strappi” muscolari, tendiniti, dolori su base artrosica, borsiti e esiti fibrosi e cicatriziali.

Trattamento rachide cervicale
Con il termine rachide cervicale si indica quella parte della colonna vertebrale, composta da sette vertebre, che si trova all’altezza del collo.

Il dolore cervicale è un disturbo muscolo-scheletrico estremamente diffuso tra la popolazione. Il dolore cervicale – che si concentra appunto a livello del rachide cervicale – colpisce tutte le strutture del collo: muscoli, nervi e vertebre della colonna vertebrale.

Laserterapia
In fisioterapia si utilizzano laser a bassa o media potenza, ovvero privi della capacità lesiva che devono avere invece i laser chirurgici. La laserterapia è indicata per: patologie muscolo-tendinee di origine traumatica come tendiniti, “strappi” muscolari, distorsioni legamentose, artralgie di varia natura sia reumatica che degenerativa, ferite a lenta guarigione, piaghe e ulcere di ridotta superficie.

Linfodrenaggio manuale
Il linfodrenaggio è una particolare tecnica di massaggio, esercitata nelle aree del corpo caratterizzate da eccessiva riduzione del circolo linfatico. Lo scopo del linfodrenaggio è quello di far defluire i fluidi linfatici. Per tale ragione, questa particolare tecnica di massaggio è indicata e sfruttata con successo per: favorire il riassorbimento degli edemi, regolare il sistema neurovegetativo, favorire la cicatrizzazione di ulcere e piaghe nei diabetici.

Infiltrazioni endoarticolari
Dall’artrosi al trattamento del dolore cronico alle tendiniti, le infiltrazioni rappresentano un importante strumento terapeutico.

L’indicazione principale è il trattamento del dolore trattato con le infiltrazioni di cortisone ma anche di acido ialuronico e ossigeno-ozono.

L’infiltrazione avviene per via percutanea, dall’ esterno nel caso di ginocchio e spalla e con l’ausilio dell’ecografia per le piccole articolazioni e l’anca.

Tecar terapia
La Tecar terapia è un tipo di trattamento elettromedicale che trova particolare impiego nella cura di traumi e patologie infiammatorie dell’apparato muscolo-scheletrico.

La Tecar terapia è utile nel recupero da infortuni quali: distorsioni, lesioni tendinee, tendiniti, borsiti, esiti di traumi ossei, distrazioni legamentose e problemi articolari; nel trattamento di patologie muscolari e osteoarticolari, come contratture, stiramenti e strappi muscolari, miositi, lombalgie, sciatalgie, artrosi e infiammazioni osteoarticolari; nei programmi riabilitativi post-operatori, per esempio dopo gli interventi chirurgici per l’inserimento di una protesi.

Hai bisogno di maggiori informazioni?
Compila il modulo sottostante.

CONTATTI

Contattaci. Siamo a disposizione per qualsiasi informazione.